I documenti per il matrimonio religioso 

Oggi vogliamo presentarvi i documenti necessari per il matrimonio religioso. Il matrimonio religioso è l’unione tra due coniugi dinanzi al ministro cattolico quale il sacerdote, al quale la legge dello Stato produce anche effetti civili. Prende il nome di matrimonio concordatario poiché si basa sul Concordato tra la Santa Sede e lo Stato Italiano. I […]

Oggi vogliamo presentarvi i documenti necessari per il matrimonio religioso. Il matrimonio religioso è l’unione tra due coniugi dinanzi al ministro cattolico quale il sacerdote, al quale la legge dello Stato produce anche effetti civili. Prende il nome di matrimonio concordatario poiché si basa sul Concordato tra la Santa Sede e lo Stato Italiano.

I documenti necessari per il matrimonio religioso includono tutti quelli previsti per il matrimonio civile. Saranno necessari, inoltre, i seguenti documenti.

Dith Photography – Corato

Attestato di frequenza al corso prematrimoniale

La Chiesa Cattolica richiede ai futuri sposi la partecipazione ad un apposito corso preparatorio al matrimonio, da seguire presso una delle Parrocchie di provenienza oppure in una terza a scelta. L’obiettivo è quello di far acquisire una consapevolezza circa la scelta che i futuri sposi si stanno accingendo a compiere. La durata di tale corso, di solito, non supera i due mesi e al termine viene rilasciato un attestato di partecipazione che ha generalmente validità di due anni.

V. E G. Creazioni Visive – Bisceglie

Certificato di battesimo

Tale documento viene rilasciato dalla dalla Parrocchia presso la quale si è stati battezzati

Certificato di Cresima

Deve essere richiesto al parroco della parrocchia in cui è avvenuto il battesimo o presso la parrocchia in cui si è svolta la cerimonia

Certificato di Stato Libero Ecclesiastico 

Tale certificato ha la funzione di attestare che il richiedente non abbia già in precedenza contratto matrimonio secondo il rito religioso. Tale documento può essere sostituito con un giuramento dell’interessato dinanzi al parroco.

Dopo la presentazione di tutti questi documenti, il Parroco della Parrocchia d appartenenza di uno dei due coniugi, accerterà che la volontà di contrarre il matrimonio è libera e non condizionata

Foto Damiano – Andria

Pubblicazioni

Successivamente si procederà alle pubblicazioni, che nel matrimonio religioso sono doppie in quanto devono essere affisse sia presso la Casa Comunale sia presso le porte della Casa Parrocchiale

L’Ufficiale di stato civile, se ravvisa impedimenti alla celebrazione del matrimonio, può rifiutare le pubblicazioni. Al contrario, se non vi siano impedimenti, rilascia il certificato di nulla osta al matrimonio.

Modalità celebrazione

La celebrazione del matrimonio avviene secondo le norme del diritto canonico con riferimento al requisito formale di manifestazione del consenso matrimoniale degli sposi.  È necessaria la presenza di due testimoni per parte.  

Al termine della celebrazione il parroco ricorda agli sposi che il matrimonio produrrà effetti civili e dà loro lettura degli articoli del Codice Civile riguardanti i diritti e i doveri dei coniugi

Salvatore Favia Photo Studio – Manfredonia

La Trascrizione

Subito dopo la celebrazione, il Parroco compila l’atto di matrimonio in duplice originale ed entro i successivi cinque giorni ne trasmette una copia all’Ufficiale di stato civile del comune in cui è avvenuto il matrimonio stesso. L’Ufficiale trascrive l’atto il giorno seguente e comunica l’avvenuto adempimento al parroco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 15 =