Vademecum per il rito civile

Avete deciso di coronare il vostro sogno d’amore, ma per vari motivi, avete deciso di optare per una cerimonia civile e non religiosa. (Noi vi consigliamo La Chiusa di Chietri ad Alberobello). Ma chi può celebrare il rito civile? Noi de ilmatrimonioinpuglia.it abbiamo preparato un piccolo Vademecum per voi. Il sindaco Si legge infatti al […]

Avete deciso di coronare il vostro sogno d’amore, ma per vari motivi, avete deciso di optare per una cerimonia civile e non religiosa.
(Noi vi consigliamo La Chiusa di Chietri ad Alberobello).

Ma chi può celebrare il rito civile? Noi de ilmatrimonioinpuglia.it abbiamo preparato un piccolo Vademecum per voi.

Il sindaco

Si legge infatti al punto 67 del D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396: “L’ufficiale dello stato civile che, valendosi della facoltà concessa dall’articolo 109 del codice civile, richiede un altro ufficiale per la celebrazione del matrimonio deve esprimere nella richiesta il motivo di necessità o di convenienza che lo ha indotto a fare la richiesta stessa”.
Quindi il sindaco può celebrare il vostro matrimonio o quello di un sindaco di un altro comune.

Un delegato del comune

Le funzioni di ufficiale dello stato civile possono essere delegate ai dipendenti a tempo indeterminato del comune, previo superamento di apposito corso, o al presidente della circoscrizione ovvero ad un consigliere comunale che esercita le funzioni nei quartieri o nelle frazioni, o al segretario comunale.”; inoltre “per la celebrazione del matrimonio, le funzioni di ufficiale dello stato civile possono essere delegate anche a uno o più consiglieri o assessori comunali o a cittadini italiani che hanno i requisiti per la elezione a consigliere comunale.
Importantissimo indicare tutto sugli inviti. ( Vi consigliamo Bibart).

Amici degli sposi
Il matrimonio civile può essere celebrato anche da un qualunque cittadino italiano purché abbia compiuto il 18 anno di età. Importante è che venga indossato un abito da cerimonia che esalti il look del cerimoniere. ( Vi consigliamo Atelier Scaccomatto).

Chi non può celebrarlo

I parenti diretti. Le persone che discendono l’una dall’altra: vostro figlio, anche se maggiorenne, non potrà celebrare il vostro matrimonio, così come sarà vietato a vostra madre o a vostro padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − otto =