Maddalena Germano: le mani sporche di sogni!

Oggi incontriamo Maddalena Germano orafa e soprattutto creativa. Una vera e propria risorsa per il nostro territorio, un’autentica e piacevole scoperta per chi ama il bello, fatto bene. Scopriamo insieme l’essenza del suo meraviglioso lavoro. 1) Chi è Maddalena Germano? Sono orafa e titolare del mio omonimo Atelier. Il mio lavoro è un lavoro minuzioso […]

Oggi incontriamo Maddalena Germano orafa e soprattutto creativa.
Una vera e propria risorsa per il nostro territorio, un’autentica e piacevole scoperta per chi ama il bello, fatto bene.

Scopriamo insieme l’essenza del suo meraviglioso lavoro.

1) Chi è Maddalena Germano?

Sono orafa e titolare del mio omonimo Atelier.
Il mio lavoro è un lavoro minuzioso focalizzato sui dettagli dove le mie mani sfiorano materiali preziosi e raccontano storie. Adoro realizzare gioielli unici per i miei clienti e allo stesso tempo mi piace proporre delle mie linee, curando e realizzando personalmente ogni singola fase di lavorazione.
Sicuramente è un lavoro che richiede tanto impegno, pazienza e una continua formazione, ma è anche un lavoro che mi permette di ricevere tanta soddisfazione.
Ho frequentato una delle migliori accademie di Firenze, ricordo ancora il primo giorno era un mix di paura ed entusiasmo, lì ho avuto l’opportunità di respirare la vera tradizione orafa fiorentina, di conoscere ed applicare anche una gioielleria contemporanea, costruendo inconsciamente quello che sono diventata oggi.
Al termine degli studi sono partita verso la città dei diamanti, Amsterdam. Ho lavorato presso un Atelier di alta gioielleria, un’esperienza fantastica. Ad oggi, nonostante i miei impegni, collaboro con loro come designer.
Nel 2015 concretizzo il mio obiettivo con l’apertura del mio Atelier, un posto magico dove trovo rifugio ogni giorno, dove le mie idee prendono vita.

2) Come nasce la tua passione per i gioielli?

È una domanda alla quale non ho mai trovato una vera risposta.
Ho sempre amato la cose belle e di buon gusto, la fantasia è da sempre una mia alleata.
Crescendo ho capito che l’unico modo per tenerla con me era quello di trasformarla in un mestiere.
Avrei potuto scegliere altri lavori creativi, ma i gioielli mi hanno conquistata. Per me il gioiello è parte della persona, una specie di nota che racconta la storia di chi lo indossa.
Mi reputo una persona molto fortunata, ho avuto la possibilità di poter fare ciò che amo. È difficile spiegarlo ma per me creare gioielli è ormai tutta la mia vita, riuscire a concretizzare un’idea, dare forma ad un disegno, sporcarsi realmente le mani, ogni volta mi sorprende.
Come affermo sempre “creare gioielli vuol dire avere le mani sporche di sogni”, quei sogni carichi di emozioni e unicità, quei sogni preziosi fatti di concretezza.

 

3) Che fedi consiglieresti a dei futuri sposi che vengono a trovarti?

Il mio consiglio è quello di essere unici e di non lasciarsi influenzare da tutto il resto, dopotutto le fedi saranno una delle poche cose che gli sposi porteranno con sé per il resto della loro vita.
Gli sposi che mi contattano non si accontentano delle solite fedi. Chi vuole delle fedi personalizzate realizzate da me cerca qualcosa di diverso, qualcosa di particolare, cerca delle fedi uniche che possano raccontare la loro storia d’amore. Per me è bellissimo realizzare i loro sogni. Anche quelli più stravaganti.
Mi viene in mente quella coppia appassionata di viaggi che voleva che io disegnassi
il mondo sulle loro fedi, oppure di un’altra coppia che mi chiese di realizzare i loro anelli partendo dalle linee delle loro iniziali.
Quando incontro una coppia di sposi, mi piace ascoltare le loro richieste, le loro preferenze in modo da realizzare vari bozzetti lasciandomi ispirare dalla loro storia ed infine proporre il modello più adatto.

Consiglio sempre di orientarsi su linee pulite ed eleganti, in modo da avere comfort e design in un unico anello.
Nei bozzetti spesso propongo anche tonalità dell’oro differenti, di solito le coppie dai i gusti classici e tradizionali scelgono l’oro giallo, mentre le coppie più moderne optano per l’oro rosa, l’oro bianco o bicolore.
A volte per mancanza di informazione, gli sposi non sono a conoscenza del fatto che anche le fedi possono essere dei pezzi unici, modellati sulla loro storia d’amore in modo da renderla ancora più magica.

4) Quali sono le nuove tendenze in tema di fedi nuziali?

In fatto di fedi nuziali non credo ci sia una vera e propria tendenza, la fede classica è quella che va per la maggiore ormai da decenni, ma sempre più coppie decidono di orientarsi su pezzi esclusivi realizzati su misura.
La vera tendenza, secondo me, è l’essere unici distinguendosi dalle mode del momento che spesso sono passeggere e che nel tempo tendono a perdersi. Il mio consiglio è quello di lasciarsi guidare dalla fantasia.
Siate unici, siate la vostra storia d’amore!

5) E infine, cosa pensi de ilmatrimonioinpuglia.it?

È stata una bella scoperta, una guida completa per i futuri sposi che valorizza il nostro meraviglioso territorio, la Puglia.
È un vero piacere far parte di questo progetto, lo staff è attento e disponibile, si occupano del nostro lavoro ponendo la massima attenzione e professionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − sette =