Rito Civile? I nostri consigli per l’iter da seguire

Il rito civile negli ultimi anni rappresenta la scelta più gettonata tra le coppie di sposi italiani. La procedura per un matrimonio civile comporta alcuni importanti passi da eseguire. Il nuovo Ordinamento dello Stato Civile e l’introduzione delle autocertificazioni ha snellito notevolmente la procedura. Le formalità preliminari per il matrimonio civile possono essere prese circa […]

Il rito civile negli ultimi anni rappresenta la scelta più gettonata tra le coppie di sposi italiani.

La procedura per un matrimonio civile comporta alcuni importanti passi da eseguire.

Il nuovo Ordinamento dello Stato Civile e l’introduzione delle autocertificazioni ha snellito notevolmente la procedura. Le formalità preliminari per il matrimonio civile possono essere prese circa due mesi prima della data scelta.

Gianluca Palasciano Fotografia e Design – Pezze di Greco

Iter burocratico per il matrimonio civile

1. La richiesta di pubblicazione è presentata all’Ufficiale di Stato Civile di uno dei due comuni di residenza dei futuri coniugi.

2. I futuri sposi devono dichiarare: nome, cognome, luogo e data nascita, residenza e cittadinanza, libertà di stato e assenza di impedimenti di parentela od affinità. Se uno dei due è divorziato, dovrà aggiungere ai documenti anche la sentenza di divorzio, mentre se è vedovo sarà necessario l’atto di morte del coniuge defunto.

3. In seguito a tale richiesta, l’Ufficiale di Stato provvederà ad elaborare la documentazione necessaria, verificando la correttezza delle informazioni indicate.

Salvatore Favia Photo Studio – Manfredonia

4. Successivamente l’Ufficiale espone l’atto di pubblicazione per 8 giorni alla Porta della Casa Comunale e rilascia certificato di avvenuta pubblicazione. Se uno dei due contraenti abita in un altro comune, bisogna richiedere anche la pubblicazione nell’altro comune, che deve affiggere le pubblicazioni sempre per 8 giorni.

5. Trascorsi quattro giorni dopo il termine delle pubblicazioni, l’Ufficiale di Stato Civile, se non ha ricevuto alcuna opposizione, rilascia il “nulla osta” al matrimonio. I due contraenti possono celebrare le nozze dopo soli quattro giorni dall’avvenuta pubblicazione ed entro 180 giorni dalla scadenza della pubblicazione, pena la decadenza di validità dei documenti.

Dith Photography – Corato

6. Il rito civile può svolgersi in un terzo comune, diverso da quello dove sono state affisse le pubblicazioni. Il matrimonio va svolto nelle sale comunali o in una location appartenente al comune, riconosciuta come casa comunale. (Dimora Mazzarò per il comune di Conversano, Masseria la Grande Quercia per il comune di Mottola, Plenilunio Punta Paradiso per il comune di Polignano a Mare).

Rito civile
Dimora Mazzarò Ricevimenti – Conversano

Per quanto riguarda i testimoni, gli sposi ne possono scegliere due o tre per ciascuna delle due parti, ma solo uno potrà firmare.

È possibile personalizzare la cerimonia civile. Oltre le promesse, è possibile anche consentire interventi ai propri cari o amici che possono leggere poesie o racconti legati alla coppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 3 =